Il tè verde riduce l’obesità e i rischi per la salute nei topi. In corso studio di follow-up sull’uomo

Fonte: Ohio State University - 14 marzo 2018

Il tè verde può essere un toccasana per l’intestino e può aiutare a lottare contro l’obesità. È quanto emerge da uno studio nei topi realizzato dalla Università statale dell’Ohio e pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry.

I topi sottoposti a una dieta a base di estratto di tè verde al 2% hanno avuto un miglioramento del benessere intestinale, rispetto alla loro controparte con alimentazione standard. È stata inoltre osservata una maggior presenza di batteri benefici e una minore permeabilità delle pareti intestinali.
I topi alimentati con una dieta ricca di grassi e con tè verde hanno guadagnato circa il 20% in meno di peso e hanno riportato una minore resistenza all’insulina rispetto ai topi nutriti con una dieta identica ma senza l’aggiunta di tè verde. La quantità di tè verde somministrata ai topi in studio equivarebbe a circa 10 tazze di tè verde a persona.

I ricercatori hanno spiegato che tale valore quotidiano non si discosta molto dal consumo abituale delle popolazioni di alcune zone del mondo.

I risultati emersi dallo studio danno prova che il tè verde favorisce la crescita intestinale di batteri buoni intestinali e che porta a una serie di benefici capaci di ridurre significativamente il rischio di obesità.

Tuttavia bisogna attendere ulteriori conferme per trasportare tali scoperte negli animali alle persone. Va inoltre considerato che, se i benefici si dimostrassero analoghi negli esseri umani, gli integratori a base di tè verde non sarebbero un ovvio sostituto della bevanda da assumere nel corso della giornata, per come il corpo metabolizza le catechine contenute nel tè.