Meno ansia e depressione nei calciatori professionisti che assumono probiotici

Fonte: Adikari A L et al. Nutrients 2020, 12(7), 1920.

È stato dimostrato che l’assunzione quotidiana di L. casei Shirota migliora in modo significativo l’attività cerebrale dei calciatori professionisti, potenziandone la capacità di attenzione e favorendone il rilassamento.

Pochi sanno che la professione di calciatore è molto stressante, sia dal punto di vista fisico sia da quello psicologico. Le pressioni alle quali questi sportivi sono sottoposti durante la loro carriera sono enormi e ciò fa sì che l’incidenza di ansia e depressione risulti più elevata della norma in questo gruppo di sportivi. Inoltre, ai giocatori di calcio è richiesta, accanto a un’eccellente forma fisica, anche una prontezza mentale e una capacità di concentrazione molto elevate, per riuscire a reagire rapidamente alle situazioni di gioco che si creano durante le partite. Viste queste premesse, un gruppo di ricercatori asiatici ha deciso di valutare se l’assunzione quotidiana di un particolare probiotico (il L. casei Shirota) in un gruppo di 20 calciatori professionisti avesse un impatto sulle funzioni cerebrali e sul livello di stress di questi soggetti. Dopo sole 8 settimane di assunzione del probiotico, i calciatori hanno mostrato un miglioramento significativo dell’attività cerebrale rispetto ai soggetti che non avevano utilizzato il L. casei Shirota. In particolare, sono migliorate le attività legate all’attenzione e al rilassamento, con un possibile beneficio sulle capacità sportive e una potenziale riduzione dello stress associato alla competizione sportiva.